Jeff Nichols Un posto tranquillo
WWD/Paramount

L’universo ‘Quiet Place’ si sta espandendo.

Jeff Nichols è stato scelto per scrivere e dirigere un terzo film del franchise, basato su un’idea originale di John Krasinski. La nuova puntata sarà rilasciato nel 2022, Paramount ha annunciato Lunedi. I dettagli della storia vengono tenuti nascosti.

Nichols, che è meglio conosciuto per i suoi drammi “Loving”, “Take Shelter”, “Mud” e “Midnight Special”, prende le redini da Krasinski, che ha scritto e diretto le prime due puntate del franchise. Krasinski produrrà il nuovo film sotto la sua bandiera Domenica Sera con partner Allyson Seeger (che serve come produttore esecutivo), così come Platinum Dunes’ Michael Bay, Andrew Form e Brad Fuller.

Il film originale del 2018 — interpretato da Krasinski e Emily Blunt — è stato un colosso del botteghino, incassando quasi million 340 milioni in tutto il mondo e stabilendo record per i più grandi totali del weekend di apertura per un film horror (guadagnando più di million 50 milioni). “A Quiet Place Part II” è stato programmato per essere rilasciato a marzo, ma il film è stato rinviato al 23 aprile 2021, a causa della chiusura dei teatri in mezzo alla pandemia di coronavirus. I film seguono la famiglia Abbot — Evelyn (Blunt) e i suoi figli, Regan (Millicent Simmonds), Marcus (Noah Jupe) e un neonato — mentre combattono per sopravvivere in un mondo in cui le persone devono vivere in silenzio per nascondersi dalle creature che cacciano prede usando il suono.

” Eravamo entrambi molto riluttanti e innervositi all’idea di provare a farne un altro. Un sacco di gente è venuto in studio e ha cercato di lanciare idee e siamo stati entrambi come, ‘Non abbiamo intenzione di farlo.”Blunt ha ammesso a Variety alla premiere di” A Quiet Place Part II ” a marzo, che ha avuto luogo prima del blocco legato al COVID.

Krasinski ha spiegato che era fondamentale trattare il film come una continuazione piuttosto che un sequel.

“Se il primo film è dai genitori ai bambini, questa è la lettera d’amore dai bambini ai genitori”, ha detto. “È una lettera di sogni e speranze. Spero che siano così coraggiosi, e spero che siano così coraggiosi, e spero che siano quelli che, quando il tempo fa buio, sono abbastanza fighi da accendere la candela.”

Rebecca Rubin ha contribuito a questo rapporto.

CORRELATI: