OHS AL04183.jpg

Lucy Stone era un leader di spicco del movimento per i diritti della donna nell’America del diciannovesimo secolo.

Stone nacque il 13 agosto 1818, nel Massachusetts. Stone divenne particolarmente infelice da bambina quando i suoi fratelli ricevettero un’educazione formale mentre lei no. Suo padre lo giustificò con la sua interpretazione della Bibbia. Sebbene fosse ancora una bambina, Stone decise che da adulta avrebbe imparato l’ebraico e il greco per poter tradurre correttamente la Bibbia.

Nonostante il rifiuto di suo padre di permetterle di ricevere un’istruzione, ha letto tutto ciò che riusciva a trovare. Nel 1839 si iscrisse al Seminario femminile di Mount Holyoke. Quattro anni dopo, aveva guadagnato abbastanza soldi attraverso la scuola di insegnamento o servire come tutor privato per iscriversi a Oberlin College in Ohio. Oberlin è stato il primo college negli Stati Uniti ad ammettere sia afroamericani che donne. La pietra si laureò nel 1847. Il collegio le ha chiesto di redigere un discorso di inizio. Tuttavia, un uomo doveva leggere il suo discorso perché molti consideravano sconveniente che una donna si rivolgesse a un’udienza pubblica. Stone ha rifiutato di scrivere l’indirizzo.

Dopo la sua laurea, Stone tornò in Massachusetts e iniziò una carriera combattendo per i diritti delle donne e degli afroamericani. Tenne il suo primo discorso sui diritti delle donne nel 1847. Nel 1848, si unì alla American Anti-Slavery Society e viaggiò attraverso il Nord, esortando le persone ad opporsi alla schiavitù. Alcuni abolizionisti si opponevano alle opinioni di Stone sui diritti delle donne e sostenevano che Stone avesse preso il sostegno dai diritti afroamericani collegandoli ai diritti delle donne. Come compromesso, Stone ha accettato di tenere discorsi sull’abolizionismo nei fine settimana e discorsi sui diritti delle donne nei giorni feriali.

Molte persone nel suo pubblico si sono opposte alle sue opinioni. Di solito interrompevano le sue lezioni. A volte la urlavano. In altre occasioni la gente lanciava Bibbie e affermava che stava violando la parola di Dio. Stone aveva studiato sia greco che ebraico a Oberlin e tradusse personalmente diversi passi biblici sui ruoli di uomini e donne. Ha concluso che il punto di vista accettato era errato. Fu cresciuta nella Chiesa Congregazionale, ma molti congregazionalisti non erano d’accordo con le sue scoperte. La chiesa alla fine la espulse e Stone si unì alla Chiesa Unitaria più tollerante.

Lucy Stone trascorse la fine degli anni 1840 e l’inizio degli anni 1850 viaggiando attraverso gli Stati Uniti, sperando di costruire un sostegno sia per l’abolizione che per i diritti delle donne. Durante un viaggio a Cincinnati nel 1853, incontrò Henry Blackwell, un uomo d’affari. Stone e Blackwell si sposarono nel 1855. Stone si rifiutò di prendere il cognome di suo marito. Fu una delle prime donne negli Stati Uniti a mantenere il suo nome da nubile dopo essersi sposata. Per un certo numero di anni, le donne che hanno mantenuto il loro nome da nubile al momento del matrimonio sono stati a volte indicato come “Lucy Stoners.”Mentre risiedeva a Cincinnati, Stone testimoniò a nome di Margaret Garner, una schiava fuggitiva che uccise uno dei suoi bambini per impedire il suo ritorno in schiavitù. Nel 1857, Stone si ritirò dal parlare in pubblico in modo che potesse prendersi cura di sua figlia neonata. Nello stesso anno, la famiglia si trasferì dall’Ohio al New Jersey.

Stone rimase fuori dal dibattito sui diritti delle donne fino alla fine degli anni 1860, quando iniziò di nuovo a tenere conferenze. Era sconvolta dal fatto che il quattordicesimo emendamento, che dava agli afroamericani uguale protezione ai sensi della legge, e il quindicesimo emendamento, che dava agli uomini afroamericani adulti il diritto di voto, non si applicasse anche alle donne di tutte le razze. Stone ha contribuito a fondare l’American Woman Suffrage Association (AWSA), che ha fatto pressioni affinché le donne avessero il diritto di voto. Allo stesso tempo, un altro gruppo di donne, tra cui Elizabeth Cady Stanton e Susan B. Anthony, ha istituito la National Woman Suffrage Association (NWSA). L’American Woman Suffrage Association in seguito si fuse con la National Woman Suffrage Association.

Nel 1873, Stone e suo marito divennero redattori del Women’s Journal, un settimanale che sosteneva i diritti delle donne. Stone preferiva servire come redattore per tenere conferenze. Mentre era una sostenitrice dei diritti delle donne, le piaceva rimanere a casa con la sua famiglia. Il suo impegno per i diritti delle donne, tuttavia, non ha vacillato. Nel 1879, Massachusetts ha permesso alle donne di votare per i membri del consiglio scolastico. Stone era residente a Boston e i funzionari delle elezioni cittadine le negarono il diritto di voto a meno che non adottasse il nome del marito. Ha rifiutato. Stone morì nel 1893, ventisette anni prima che le donne ottenessero il diritto di voto a livello nazionale.

Vedere anche