Supponendo che non stai facendo scorta di fiocchi di Technicolor o qualsiasi cosa con la parola “cookie” sulla scatola, probabilmente pensi che raccogliere una scatola di cereali al negozio di alimentari sia un ottimo modo per assicurarti di mangiare una sana colazione ogni mattina. Sfortunatamente, però, la tua ciotola quotidiana di fiocchi di crusca potrebbe non essere così buona per te come pensi. “Le persone sono indotte a credere che i cereali siano sani”, afferma Robin Werner, R. D., di Robin Werner Nutrition a New York City. Ma solo perché il marketing che circonda un prodotto lo rende sorprendente non significa che lo sia. Scopri se il tuo cereale è all’altezza guardando fuori per questi segni.

I cereali integrali non sono nei primi tre ingredienti
Se le prime cose elencate sono ingredienti impronunciabili o artificiali, fosso il cereale. Poiché gli ingredienti sono elencati in ordine di cui il prodotto contiene la maggior parte, i primi dovrebbero includere 100 per cento di cereali integrali, avena o crusca, dice Michelle Davenport, Ph. D., R. D., un nutrizionista della Silicon Valley. Ricordare: Più tardi questi appaiono sulla lista, meno sano è il cereale. Per lo stesso motivo, si vuole assicurarsi che si sta mangiando vero cereali integrali-non uno che dice semplicemente “a base di cereali integrali.”Potrebbe essere costituito da uno per cento di cereali integrali e il resto trasformati farine,” dice Davenport.

Ha parole d’ordine scritte su di esso
Se hai acquistato il tuo cereale perché dice che è “senza glutine”, “a basso contenuto di grassi” o “biologico”, potresti voler guardare attentamente l’etichetta nutrizionale. Un sacco di cereali intonacano le loro scatole con queste parole in modo che i prodotti sembrino più sani di quanto non siano. Prendi il termine “senza glutine”, per esempio. “Se guardi l’etichetta nutrizionale su un cereale senza glutine, probabilmente è a base di mais o fatto con tapioca o farina lavorata-non un grano intero”, afferma Davenport.

DI PIÙ: La FDA non sa davvero se il nostro cibo è sicuro

Contiene zuccheri aggiunti subdoli
“Zucchero” non è l’unica cosa che dovresti cercare nella lista degli ingredienti per vedere quanta parte della roba dolce stai assumendo; miele, dolcificante per succhi di frutta, nettare di agave e sciroppo di riso integrale sono tutti altri nomi per questo. “La regola generale è che i cereali dovrebbero avere meno di cinque grammi di zucchero per porzione”, afferma Davenport. “Minore è la quantità di zucchero presente nel prodotto, meglio è.”

DI PIÙ: 6 sorprendenti fonti di carboidrati raffinati

È fatto con fibra artificiale
Sai che la fibra è buona per te, ma non tutte le fibre sono uguali. Gli additivi a volte vengono aggiunti ai cereali per aumentare il numero di fibre, ma questi non hanno dimostrato di essere utili quanto la fibra trovata naturalmente in whole foods, afferma Davenport. Assicurati che i tuoi cereali contengano carboidrati complessi, che sono naturalmente ricchi di fibre. Ti terranno più pieno più a lungo e ti daranno energia sostenibile.

DI PIÙ: 7 Ingredienti Nutrizionisti Evitano sempre

Questo contenuto è creato e gestito da terzi, e importati in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi e-mail. Si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e contenuti simili a piano.io